Gita agli antipodi: viaggio in Nuova Zelanda

piha beach

piha beach

Seguirà post dettagliato, perché anche se non è un travel blog, non capita tutti i giorni di fare un giretto agli antipodi. Per ora qualche nota sparsa…

  •  i kiwi (intese come persone) sono davvero molto gentili. Una versione un po’ più sgarrupata dei britons
  •  la Nuova Zelanda è un paese incredibilmente bello che cerca di conservare la propria bellezza proteggendola e spesso ci riesce. Detto questo, i pascoli, le fattorie e i predatori importati hanno ormai cambiato la natura originaria per sempre 
  •  i veri padroni delle due isole sono gli uccellini, di tutte le forme e dimensioni, che riempiono del loro canto sere e mattine. Ce n’è anche uno che si chiama Tui e ha la voce di C3P8
  • ovunque viene ribadita la volontà di trasmettere e proteggere la tradizione maori. Per le strade e nei quartieri, a uno sguardo superficiale, sembra di vedere un po’ di segregazione
  • le strade non sono grandiose, e proprio per questo godibilissime. Nell’isola sud si può viaggiare per ore senza incrociare anima viva. Il contatto con il traffico di Auckland sembra surreale
  • i tornanti non esistono. Con rigore anglosassone, se c’è una salita/discesa le si affronta dritte, con coraggio. E se sul ponte a una corsia alternata deve passare anche il treno, si fa un ponte a una corsia alternata con passaggio a livello (giuro!)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *